Villa Ciacci
BARI 2012

Progettare un ampliamento di una villa storica, reinterpretando materiali antichi con tecniche di lavorazioni moderne, reinterpretare gli spazi, assegnare nuove funzioni nel rispetto delle esigenze del committente rispettando i caratteri storici, conducono ad un progetto che fa del silenzio la sua principale dote.

Tutto è chiaro, evidente!

E’ una sinergia, una fusione tra diversi materiali: le proprietà del vetro, la sua leggerezza e la trasparenza vengono trasferite al marmo, che muta nella sua essenza. Pareti traslucide sulle quali si adagiano in modo irregolare e tridimensionale pezzi, per la precisone sfridi e residui di lastre pretagliate di marmi, intarsiati in cornici modulari, formano il perimetro della grande sala. Il marmo acquista un rapporto inconsueto con l’ambiente che lo circonda, integrandosi con materiali amorfi come il vetro o antichi come le pietre dei muri della villa.